Classe 4 Professioni Sanitarie della Prevenzione
Info: segmed@unipr.it      0521033700 (Segreteria)
 Corsi di insegnamento: Fondamenti di prevenzione dei rischi negli ambienti di lavoro (II) Logout
 

Fondamenti di prevenzione dei rischi negli ambienti di lavoro (II)

 

Anno accademico 2012/2013

Codice del corso 1004864
Docente Prof. Enrico Bergamaschi (Coordinatore del corso)
Dott. Barbara Mazzocchi (Docente)
Anno 2░ anno
Corso di studi Tecniche della Prevenzione nell'Ambiente e nei Luoghi di Lavoro
Tipologia Caratterizzante
Crediti/Valenza 4
SSD MED/44 - medicina del lavoro
Erogazione Tradizionale
Lingua Italiano
Frequenza Obbligatoria
Valutazione Scritto ed orale
Moduli didattici Igiene Industriale (02782)
Metodi di valutazione e controllo dei rischi negli ambienti di lavoro (1004865)
 

Obiettivi formativi del corso

1. Introdurre gli studenti alla definizione, agli scopi ed alle funzioni nel campo dell’Igiene Industriale;

2. Identificare e saper riconoscere i principali fattori di rischio per la salute e la sicurezza nelle più comuni attività o settori lavorativi

3. Saper condurre un sopralluogo in ambiente di lavoro;

4.Conoscere i metodi per la quantificazione dell’esposizione degli inquinanti fisici e chimici;

5.Discutere il significato e l’uso dei valori limite di esposizione ambientale;

6.Illustrare le principali norme e disposizioni di legge in tema di valutazione dell’esposizione.

 

Programma

1.Principi generali: metodologia degli interventi di prevenzione e bonifica nei luoghi di lavoro.

2.Stato fisico degli inquinanti presenti nei luoghi di lavoro e di vita: (i) gli inquinanti particolati (polveri, fumi, fibre); (ii) gli inquinanti aeriformi (gas, vapori, nebbie); (iii) inquinamento aerobiologico.

3.I limiti di esposizione professionale ed ambientale: TLV, PEL, REL, OEL. Esempi di calcolo

4.La stima dell’esposizione nel processo di valutazione e caratterizzazione del rischio

5.Il sopralluogo in ambiente di lavoro e l’identificazione delle sorgenti degli inquinanti

6.L’indagine ambientale. Scelta dei sistemi di prelievo e metodologia. Norma UNI EN 482/98

7.Dinamica dell’assorbimento degli inquinanti per via inalatoria. I fattori che influenzano la deposizione delle particelle nell’apparato respiratorio; il diametro aerodinamico; il campionamento basato sulla selezione dimensionale

8.Strategie di campionamento dei principali inquinanti aerodispersi: (i) polveri; (ii) gas e vapori; (iii) fibre;

9.Misure di tutela: misure di prevenzione generale e personale. La ventilazione industriale. I dispositivi di protezione individuale

10.Il microclima e lo stress termico da alte e basse temperature. Gli indici di stress termico (HSI, WBGT) e di benessere termico (Fanger). Esempi di calcolo

11.Il rumore industriale: (i) principi di misura e di calcolo della pressione sonora, dell’intensità e della potenza sonora; (ii) interventi di contenimento e bonifica; (iii) la stima del rischio: criterio ACGIH, norma ISO 1999, norma CEE 1986; Direttiva 2003/10/CE; D.Leg.vo 81/08; (iv) la Relazione Tecnica sull’esposizione a rumore ed il Rapporto di valutazione delle attività rumorose (norma UNI 9432)

 

 

Testi consigliati e bibliografia

Manuale di Medicina del Lavoro e Igiene Industriale per Tecnici della Prevenzione

Autori: Alessio - Apostoli. Editore: Piccin ISBN: 9788829920204. Edizione: 2009

 

 

Materiale didattico

Test online

Vai a Moodle

Visita i forum

Registrati al corso

Studenti registrati

Ultimo aggiornamento: 16/04/2013 10:40
HOMEDuplica il recordPS