Classe 4 Professioni Sanitarie della Prevenzione
Info: segmed@unipr.it      0521033700 (Segreteria)
 Corsi di insegnamento: Fondamenti di prevenzione dei rischi negli ambienti di lavoro (II) Logout
 

Fondamenti di prevenzione dei rischi negli ambienti di lavoro (II)

 

Anno accademico 2014/2015

Codice del corso 1004864
Docente Prof. Enrico Bergamaschi (Coordinatore del corso)
Dott. Barbara Mazzocchi (Docente)
Anno 2░ anno
Corso di studi Tecniche della Prevenzione nell'Ambiente e nei Luoghi di Lavoro
Tipologia Caratterizzante
Crediti/Valenza 8
SSD MED/44 - medicina del lavoro
MED/50 - scienze tecniche mediche applicate
Erogazione Tradizionale
Lingua Italiano
Frequenza Obbligatoria
Valutazione Scritto ed orale
 

Obiettivi formativi del corso

1. Introdurre gli studenti alla definizione, agli scopi ed alle funzioni nel campo dell’Igiene Industriale;

2. Identificare e saper riconoscere i principali fattori di rischio per la salute e la sicurezza nelle più comuni attività o settori lavorativi

3. Saper condurre un sopralluogo in ambiente di lavoro;

4.Conoscere i metodi per la quantificazione dell’esposizione degli inquinanti fisici e chimici;

5.Discutere il significato e l’uso dei valori limite di esposizione ambientale;

6.Illustrare le principali norme e disposizioni di legge in tema di valutazione dell’esposizione.

 

Programma

1.Principi generali: metodologia degli interventi di prevenzione e bonifica nei luoghi di lavoro.

2.Stato fisico degli inquinanti presenti nei luoghi di lavoro e di vita: (i) gli inquinanti particolati (polveri, fumi, fibre); (ii) gli inquinanti aeriformi (gas, vapori, nebbie); (iii) inquinamento aerobiologico.

3.I limiti di esposizione professionale ed ambientale: TLV, PEL, REL, OEL. Esempi di calcolo

4.La stima dell’esposizione nel processo di valutazione e caratterizzazione del rischio

5.Il sopralluogo in ambiente di lavoro e l’identificazione delle sorgenti degli inquinanti

6.L’indagine ambientale. Scelta dei sistemi di prelievo e metodologia. Norma UNI EN 482/98

7.Dinamica dell’assorbimento degli inquinanti per via inalatoria. I fattori che influenzano la deposizione delle particelle nell’apparato respiratorio; il diametro aerodinamico; il campionamento basato sulla selezione dimensionale

8.Strategie di campionamento dei principali inquinanti aerodispersi: (i) polveri; (ii) gas e vapori; (iii) fibre;

9.Misure di tutela: misure di prevenzione generale e personale. La ventilazione industriale. I dispositivi di protezione individuale

10.Il microclima e lo stress termico da alte e basse temperature. Gli indici di stress termico (HSI, WBGT) e di benessere termico (Fanger). Esempi di calcolo

11.Il rumore industriale: (i) principi di misura e di calcolo della pressione sonora, dell’intensità e della potenza sonora; (ii) interventi di contenimento e bonifica; (iii) la stima del rischio: criterio ACGIH, norma ISO 1999, norma CEE 1986; Direttiva 2003/10/CE; D.Leg.vo 81/08; (iv) la Relazione Tecnica sull’esposizione a rumore ed il Rapporto di valutazione delle attività rumorose (norma UNI 9432)

 

 

Testi consigliati e bibliografia

Manuale di Medicina del Lavoro e Igiene Industriale per Tecnici della Prevenzione

Autori: Alessio - Apostoli. Editore: Piccin ISBN: 9788829920204. Edizione: 2009

 

 

Materiale didattico

Test online

Vai a Moodle

Visita i forum

Registrati al corso

Studenti registrati

Ultimo aggiornamento: 15/05/2014 11:25
HOMEDuplica il recordPrimoPrecedenteSuccessivoUltimoPS